Web, Style & Stars

04mar
2013

Maratona Fashion Weeks #4: Paris

da Instagram.com/officialrodarte

È in corso la Semaine de la Mode parisienne, l’ ultima delle Big Four, che terminerà il 6 marzo arrivando a ben 9 giorni di sfilate e presentazioni in totale. Un’ agenda di impegni davvero pesante sia per i professionisti coinvolti tra stampa e buyers che per i fashionista che desiderano essere aggiornati sulle novità della prossima stagione. Come dico sempre, Santa Tecnologia ci viene incontro e tra live streaming e aggiornamenti real time dai social networks, riusciamo a seguire la moda da Parigi stando anche altrove.

Organo principale organizzativo a Parigi è la Fédération Française de la Couture du Prêt-à-Porter des Couturiers et des Créateurs de Mode, fortunatamente abbreviato online a www.modeaparis.com. Fondata nel 1973 e diretta da Didier Grumbach da tempo immemore, include tre importanti associazioni di categoria dedicate alla Haute Couture, al Prêt-à-Porter e alla Moda Maschile, con il risultato ottimale di una spinta a 360° della moda francese. Ma non solo: infatti, tra i suoi membri conta anche brands non francesi provenienti da altri paesi per un mix che riflette la crescente globalizzazione della moda. Dal sito principale, è possibile scaricare il calendario completo per ogni stagione e sono disponibili i contatti Press, necessari per la richiesta di invito alle maison di moda – oltre all’ accredito a pagamento. Nonostante la visione globale, la Fédération Française de la Couture du Prêt-à-Porter des Couturiers et des Créateurs de Mode non si muove altrettanto bene rispetto al mondo Web 2.0. Infatti, non compare alcuna menzione a live streaming o altre iniziative digital. Sui social networks, compare ufficialmente solo su Facebook con una pagina abbastanza scarna e povera di contenuti, se non la rassegna stampa semplice – infatti, conta nemmeno diecimila fans. Nemmeno su Twitter troviamo un account ufficiale, se non uno apparente aperto nel 2009, che comunque non è aggiornato e non da garanzie di verified account.

http://www.facebook.com/pages/Fédération-française-de-la-Couture-Paris-Fashion-Week

@modeaparis

Ciò che è meglio fare è raggruppare tutte le notizie attraverso l’ hashtag #PFW o #Paris sia su Twitter che su Instagram o Tumblr per avere una visione globale oppure scegliere i fashion brands preferiti e seguirli sui rispettivi siti web e social media accounts ufficiali. Solo così potrete essere informati in tempo reale sulle ultime news, scoprire chi dove quando trasmette la sfilata in live streaming, vedere contenuti esclusivi.

da facebook.com/pages/dior

da @chanel

Naturalmente, anche le testate di moda principali più importanti e i giornalisti di settore sono un’ ottima fonte di sneak peek e foto dalle prime file per assistere alle sfilate come se fossimo presenti. Non trascurabile la presenza dei fashion bloggers in prima fila.

da Instagram.com/vogueitalia

dal twitter di @natasha_fashion, assistente di Suzy Menkes, The International Herald Tribune

@womensweardaily

da Instagram.com/susiebubble

O ancora, fare una ricerca più approfondita e scoprire i gossip e i backstage della Paris Fashion Week attraverso i personaggi coinvolti come protagonisti dai designers stessi alle modelle o alle celebrities invitate.

da Instagram.com/hilaryhrhoda

da Twitter @JPGaultier

da Whosay.com/cocorocha/

da Instagram.com/jessicaalba

@ViadellaSpiga2 di Domenico Dolce

Menzione speciale è la fonte attendibile e informata, seppur limitata ai propri Clienti, di KCD – la grande agenzia di PR internazionale che si muove molto bene anche sul web 2.0 stando al passo con i tempi. Infatti, oltre ad aggiornare i propri account di social networks, ha ideato una piattaforma digitale dove trasmettere in diretta le sfilate: www.digitalfashionshows.com con tanto di contenuti extra come interviste e backstage. Ad esempio, hanno proposto la  sfilata di Balmain in live streaming oppure hanno presentato la collezione di Pedro Lourenco solo ed esclusivamente online. Basta inserire il proprio indirizzo mail per aprire l’ account e avere l’ accesso diretto.

www.digitalfashionshows.com

da @kcdworldwide

Cherchez la femme si dice a Parigi ed è così anche per la Paris Fashion Week. Con un minimo di ricerca attraverso i social media si arriva a coprire il mondo fashion da insider anche senza essere proprio sotto la Tour Eiffel. Terminata la PFW, inizia la Ukrainian Fashion Week, a voi la scommessa sul web 2.0…

Categorie: FacebookFashion 2.0Fashion WeekInstagramTumblrTwitter

TAGS: #pfwchaneldiormodamodeparigiparis fashion weeksfilate

Commenti